BANGLADESH - Emergenza Alluvione

BANGLADESH - Emergenza Alluvione

L'EMERGENZA

Le piogge torrenziali cadute tra India, Nepal e Bangladesh nelle scorse settimane stanno mettendo in ginocchio l’Asia meridionale con alluvioni e frane che hanno coinvolto 41 milioni di persone. I monsoni, tra i più devastanti degli ultimi 40 anni, hanno colpito soprattutto le regioni settentrionali e centrali del Bangladesh, che risulta sott’acqua per un terzo della sua superficie. Solo nel Bangladesh sono 8 milioni le persone coinvolte, oltre 650.000 le case danneggiate o completamente distrutte.

L'INTERVENTO

Con la collaborazione dell’Associazione DALIT, partner locale, Medici per la Pace intende realizzare un intervento emergenziale di supporto sanitario a favore della popolazione di Keshabpur (70.000 persone) del distretto di Jessore, area fortemente colpita vicina al confine con l’India. Le forti alluvioni, iniziate a partire da luglio 2017, hanno causato lo straripamento del fiume Kapotakkha con drammatiche conseguenze per gli abitanti dei villaggi circostanti che versano in gravi condizioni di povertà e marginalità sociale (la maggior parte dei residenti, infatti, appartiene al ceto sociale DALIT, il più discriminato in Bangladesh). Sono 7.430 le famiglie colpite, 50 i villaggi completamente distrutti e 30 quelli parzialmente danneggiati. 1.700 famiglie vivono in 17 accampamenti temporanei. Medici per la Pace, in collaborazione con il partner locale DALIT, intende realizzare 25 Medical Camps nei 10 villaggi più colpiti attorno alla città di Keshabpur (Moddokul, Komorpol, Sabdia, Brommakati , Habashpool , Baliadanga, Altapol,Mulgram, Dormutia, Ramchandrapur). L’equipe medica dell’ambulatorio mobile, formata da personale locale, visiterà gli adulti e i bambini dei villaggi offrendo assistenza sanitaria qualificata e medicine. I Medical Camps si terranno in centri di aggregazione, come ad esempio le scuole.  
Ambito: Emergenza
Paese: Bangladesh
Città: Keshabpur, distretto di Jessore
Periodo: novembre 2017 - febbraio 2018
Beneficiari: 2000 persone
DONOR:
PARTNER:
Mappa: